English version
Il vento artico ti ha portato su Home » animali avvistati » Skua dalla coda lunga

Skua dalla coda lunga

Labbo codalunga

La skua ha testa e becco neri, dal collo al petto e dietro la testa è invece bianca, per sfumare poi al grigio sulla schiena e sulle ali e tornare nera sulla coda.

Ho visto la skua per la prima volta al secondo campo. Ce n’erano parecchie che lo frequentavano e poi capii perché. La specie che abbiamo conosciuto è la skua dalla coda lunga (Stercorarius longicaudus), chiamata così per via di due lunghe penne nere.

A differenza della sterna artica, la skua è un uccello tranquillo. Si lascia perfino avvicinare. Nel nostro campo stava spesso sulla spiaggia e qualche volta era possibile vederla appollaiata sulla sommità di una collinetta che dà sul bagno delle donne.

Ho potuto fotografarla tranquillamente, avvicinandomi fin quasi a mezzo metro. Mi puntava un occhio addosso per controllare le mie intenzioni, ma si lasciava scattare qualche foto mentre cercava cibo sulla sabbia della riva del mare.

Ed era quello il motivo della sua frequentazione del nostro campo: sulla riva trovava gli avanzi del nostro cibo, che ripuliva abilmente. Era ghiotta di tagliatelle.

Commenta questa pagina

Vuoi lasciare un commento a questa pagina? Scrivi le tue impressioni o le tue domande su "Skua dalla coda lunga".

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed dei commenti su questa pagina. TrackBack URL

Leave a comment